Archivio Categoria: bellezza

Beauty H2O | Per idratare la pelle lʼacqua non basta più

Sieri e creme intelligenti dissetano la pelle in modo mirato, maschere effetto splash nutrono le riserve idriche. I nuovi idratanti hanno formule tutte nuove. Ecco la nostra top list.

Noi siamo acqua. Lo diceva anche Derek Zoolander: «L’acqua è l’essenza dell’idratazione e l’idratazione è l’essenza della bellezza». Basti pensare che il corpo di un neonato è fatto per l’80 per cento d’acqua: quantità che si disperde prima con la crescita e si riduce via via con gli anni. Sì, ne consumiamo tanta, anche respirando e attraverso i pori della pelle.

 

C_2_fotogallery_3089818_1_image

Per questo re-idratarsi è un gesto essenziale per il nostro benessere. E, tutto sommato, noi italiani ci comportiamo in modo corretto. Secondo una ricerca condotta da SodaStrema, azienda israeliana che produce uno strumento per rendere gasata l’acqua, il 63 per cento delle donne e il 56 per cento degli uomini segue, la regola degli “otto bicchieri” al giorno. I segnali che il corpo ci invia in caso di crisi idrica sono tanti: poca concentrazione, cali di memoria (anche il cervello è fatto d’acqua al 90 per cento) e sbalzi d’umore sono solo alcuni.

La stessa sensazione della sete indica che siamo in deficit d’acqua dal 3 al 5 per cento. E poi ci sono i segni che si leggono sul viso. Oltre alla secchezza che si avverte al tatto e all’aspetto spento della pelle,  più tirata e segnata, l’epidermide risulta meno elastica.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/beauty-h2o-per-idratare-la-pelle-l%ca%bcacqua-non-basta-piu/

Bruciare i grassi: i fitness e gli allenamenti più efficaci

Non ci sono scappatoie: per dimagrire e bruciare il grasso occorre mangiare di meno e muoversi di più. Da questo punto di vista però non tutte le forme di allenamento sono altrettanto efficaci: se il nostro obiettivo è perdere qualche chilo, possiamo ottimizzare i nostri risultati scegliendo gli sport e i fitness più adatti per raggiungere l’obiettivo e tenere presenti alcune linee generali utili per ottimizzare il tempo che abbiamo a disposizione per l’attività fisica.

Stephanie-Davies-INstagram

 

L’INTENSITA’ – E’ ormai comprovato che per perdere peso gli allenamenti ad alta intensità sono più efficaci di quelli a intensità media o bassa. Questi ultimi, è vero, vanno a bruciare soprattutto i grassi mentre le discipline ad alta intensità consumano maggiormente le calorie, ma va da sé che le calorie non consumate si trasformano nuovamente in grassi, riformando immediatamente i depositi appena bruciati. Quindi, rassegniamoci: per far fuori cuscinetti e rotolini occorre sudare. E’ bene anche ricordare che, per innescare il meccanismo brucia calorie, occorre protrarre l’esercizio per almeno 15-20 minuti. Gli allenamenti ad alta intensità, inoltre, hanno la capacità di attivare il metabolismo meglio degli esercizi lievi, continuando a bruciare calorie anche nelle ore successive al workout.

CAUTELE – Gli esercizi ad alta intensità non sono però adatti a tutti: per questo prima di cominciare ad allenarsi occorre consultare il medico e verificare la funzionalità cardiaca e polmonare. Devono prestare attenzione anche le persone che soffrono di pressione alta e chi ha problemi all’apparato scheletrico e ai legamenti. Come sempre, è opportuno essere seguiti da un istruttore qualificato che saprà guidarci nella scelta degli esercizi e aiutarci a ottenere i migliori risultati.

L’ORA DELL’ALLENAMENTO – La cronobiologia, la scienza che studia i fenomeni periodici (quelli cioè che si ripetono in modo ciclico) negli organismi viventi, ha dimostrato che i livelli di alcuni ormoni sono più alti di primo mattino, per la precisione intorno alle 7. Le sostanze in questione sono due: il cortisolo e il GH (Growth hormone), l’ormone della crescita. Dato che queste due sostanze sono particolarmente attive nella lipolisi, ovvero nel consumo dei grassi, può essere utile sfruttare questo momento della giornata per fare sport. Per massimizzare il risultato è meglio fare movimento prima di colazione perché i livelli di GH sono più alti a digiuno. Subito dopo l’allenamento è necessario concedersi una sana prima colazione, per reintegrare le risorse di energia.

ALTERNARE LO SFORZO- Sempre nell’ottica di bruciare più calorie possibile, si è dimostrato particolarmente efficace alternare diversi round di esercizi brevi e molto intensi intervallati da fasi di esercizio più leggero, per un workout complessivo di 30 minuti, con esercizi che coinvolgano le diverse masse muscolari del corpo. L’ideale è eseguire blocchi di allenamento di 4 minuti alternando esercizi di resistenza massima a fasi di allenamento aerobico con brevi periodi di riposo.

LE DISCIPLINE PIÙ EFFICACI: L’ALLENAMENTO CALISTENICO – E’ una disciplina ormai molto diffusa nelle nostre palestre: sfrutta il peso del corpo e la forza di gravità come se fosse un attrezzo ginnico. Si fa a corpo libero e prevede un workout molto intenso a livello cardiocircolatorio e respiratorio, molto efficace per dimagrire e per garantire armonia muscolare, visto che coinvolge tutto il fisico.

HIGH INTENSITY INTERVAL TRAINING (HIIT) – Questo allenamento cardiovascolare si basa sull’alternanza di lavoro a bassa ed alta intensità: nelle prime la frequenza cardiaca deve rimanere intorno al 60% della frequenza massima, mentre nei momenti di picco deve salire fino all’80- 90% del massimale. Questi momenti di picco possono durare per un periodo breve (dai 30 ai 60 secondi), per tornare poi subito a una frequenza più bassa. Il lavoro è ciclico e una sessione dura in genere dai 20 ai 40 minuti. Ad esempio, per cominciare, dopo qualche minuto di riscaldamento, si alternano 3 minuti di camminata o di corsa leggera a 20 secondi di scatto, da alternare senza fermarsi per tutta la durata dell’allenamento.

LA CORSA – E’ un ottimo esercizio brucia grassi. Si può correre all’aria aperta, privilegiando i liuoghi in cui l’aria è più pulita, ma sono ottimi anche i tapis roulant della palestra e, al limite, la corsa sul posto, da fare anche senza uscire di casa. Ricordiamo di riservare qualche minuto, a fine allenamento, a un po’ di stretching per decontrarre e “allungare” i muscoli.

LA BICICLETTA – L’ideale è pedalare all’aperto, su una ciclabile o fuori città, ma anche la classica cyclette può essere una valida soluzione. Esistono moltissimi programmi e app che propongono piani di allenamento personalizzati per pedalare in modo efficace e massimizzando i risultati brucia calorie.

SALTARE LA CORDA – E’ un’attività facile e divertente, che ha il merito di ricordarci un po’ i giochi che facevamo da bambini. Questo modo di allenarsi un tempo era praticato soprattutto dai pugili, ma è diventato molto di moda anche fra le attrici e le modelle. E’ un fitness che fa innalzare immediatamente la frequenza del battito cardiaco e la sudorazione, bruciando molte calorie in breve tempo. Migliora la circolazione, la respirazione, l’agilità e tonifica tutta la muscolatura. Per ammortizzare meglio gli impatti sul terreno è opportuno adoperare delle scarpe adatte e saltare su un pavimento di legno. L’allenamento deve durare 20-30 minuti senza interruzioni: per cominciare l’ideale è alternare due minuti di corda con esercizi di push up sulle braccia.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/bruciare-i-grassi-i-fitness-e-gli-allenamenti-piu-efficaci/

Raffreddore: cinque consigli utili per evitarlo

Ci siamo: ormai siamo in autunno e le temperature, soprattutto nelle prime ore della giornata e alla sera, diventano decisamente più rigide. L’escursione termica è elevata e così, mentre quando usciamo al mattino per recarci al lavoro o a scuola sembriamo quasi degli eschimesi, durante le ore più calde della giornata potremmo addirittura girare in maglietta. Ed è proprio qui che il pericolo raffreddore si fa evidente: perché scoprirsi e cadere vittima dello spiffero o della folata di aria gelida di turno è un attimo.

C_2_articolo_3166841_upiImagepp

Possiamo tuttavia tentare di difenderci dal raffreddore in agguato con pochi e semplici accorgimenti: ecco quali sono.

Siamo quello che mangiamo: una sana alimentazione, ormai lo sappiamo, è fondamentale per il buon funzionamento del nostro organismo. La prima regola dunque è non saltare mai la prima colazione, mangiare almeno tre volte al giorno non dimenticando frutta e verdura, evitare bevande zuccherate e in generale limitare l’apporto di zuccheri. I digiuni inoltre vanno decisamente evitati: non solo non fanno perdere peso, ma anzi minano l’organismo perché il corpo percepisce il digiuno come uno stress importante.

Mens sana in corpore sano: fare attività fisica è fondamentale per il nostro benessere. Non occorre trascorerre ore in palestra, basta anche solo una passeggiata all’aria aperta per una trentina di minuti al giorno. L’esercizio riattiva la circolazione del sangue potenziando la funzione immunitaria.

Lavati le mani: quante volte ce lo siamo sentito dire e quante volte lo abbiamo detto ai nostri figli? L’igiene delle mani è fondamentale ed è una buona abitudine indispensabile per evitare contagi: mai mettersi a tavola, mai toccarsi il viso con le mani sporche. In commercio esistono molti prodotti in grado di sterilizzare le mani allontanando batteri e virus: oltre che su quelle dei più piccoli, impariamo ad utilizzarli sulle nostre mani quando siamo fuori casa.

Take it easy: lo stress è uno dei nostri peggiori nemici e va tenuto lontano il più possibile. Lo stress infatti indebolisce le difese del nostro organismo a causa del rilascio del cortisolo, l’ormone che riduce anche le difese immunitarie. Una vita troppo frenetica è decisamente nemica della nostra salute, rallentare i ritmi dovrebbere essere un must.

Tra le braccia di Morfeo: un buon sonno ristoratore è la miglior medicina per non ammalarsi. Sette o otto ore dovrebbero essere sufficienti a ricaricare le pile e a darci la giusta energia per affrontare la giornata e il mondo esterno. La carenza di sonno, specie se cronica, porta con sé il serio abbassamento delle difese immunitarie: meglio dormirci su.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/raffreddore-cinque-consigli-utili-per-evitarlo/

Pelle a tutta luce: ecco come crearla in quattro mosse

Detersione, esfoliazione, idratazione e un effetto glow. Perché al cambio di stagione la pelle del viso ha bisogno di cure speciali per essere radiosa.

Detersione hi-tech
La rinascita comincia dall’acqua  e quella della pelle, in particolare, dalla nuova tendenza della detersione che la utilizza in sinergia con apparecchi massaggianti hi-tech. Il prodotto giusto: la spazzola supersonica compatta e waterproof Clarisonic che, con le sue 300 micro-oscillazioni al secondo elimina impurità, residui di trucco e protezioni solari. Due le modalità: pulizia delicata da 60 secondi o pulizia normale da 80 con la testatina Radiance, che migliora la grana della pelle regalando nuova luce.

C_2_articolo_3161157_1_upiImmagineparagrafo

Micro esfoliazione effetto glow
Adatto a tutti i tipi di pelle, un tonico illuminante ad uso quotidiano che stimola il naturale rinnovamento della pelle, proteggendola, riparandola ed idratandola. Grazie alla presenza di Alfa Idrossi Acidi (AHA) naturalmente presenti nella frutta tropicale, READY STEADY GLOW di Ren, esfolia delicatamente la pelle che appare subito levigata e luminosa, decongestionando i pori e riducendo le imperfezioni.

Maschera illuminante
Le maschere per il viso sono tra gli oggetti del desiderio cosmetico più amati e, oggi, tra i più esibiti sui social. Dr. Jart+, marchio Dermatologico Mondiale, Basato sulla tecnica della maschera modellante, presenta Rubber Mask realizzata  in caucciù, materiale che non permette la dispersione di nessun principio e rilascia il 100% degli ingredienti sulla pelle. La linea Rubber Mask è studiata per 3 specifiche esigenze della pelle: idratazione, luminosità (foto) e compattezza.

Il siero (e non solo) 
Il brand “purity made simple” di Philosophy è appena approdato in Italia. I prodotti sono scientificamente sviluppati per sfruttare la forza della natura abbinandola alla scienza, per offrire risultati clinicamente testati e visibili all’istante. Tra i quattro prodotti spicca il siero idratante e illuminante realizzato con una formula ultra light arricchita con vitamine, antiossidanti e olii naturali che lascia la pelle idratata per oltre 24 ore.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/pelle-a-tutta-luce-ecco-come-crearla-in-quattro-mosse/

Ciglia: quante ne sai sulle extension?

Realizzate in fibre sintetiche, le extensions delle ciglia sono del tutto simili alle ciglia vere. Si applicano in base alla forma dell’occhio per valorizzarlo al meglio e regalano un effetto super naturale perché si adattano completamente al nostro occhio camuffandosi alla perfezione. Se vogliamo avere occhi ammaliatori a cui nemmeno le sirene possono ambire, non ci resta che rivolgerci alle mani esperte dei professionisti e dedicare un paio d’ore del nostro tempo per un trattamento a prova di … sguardo!

Ciglia: quante ne sai sulle extension?

Poco tempo? Restie al trucco pesante e comunque votate al nude look? Desiderose di avere ciglia folte come mai le avete sognate?
Bene, qui c’è bell’e pronta la soluzione: le extension delle ciglia. Lunghe e folte, rendono il nostro sguardo seducente per ogni battito di palpebre e sono quanto di meglio potremmo desiderare per stregare chi ci sta intorno.
Se abbiamo bisogno dell’aiutino del mascara per dare profondità e volume al nostro sguardo, possiamo ricorrere alle extension, che si applicano sulle nostre ciglia e che come per magia ci faranno avere gli occhi da cerbiatta con un effetto incredibilmente naturale.

Praticamente uguali: le extension sono realizzate in fibre sintetiche e sono praticamente identiche alle ciglia vere per forma e leggerezza. Sono impermeabili e la lunghezza varia proprio per imitare l’effetto naturale e adattarsi all’occhio in modo credibile.

Occhio alla forma: già, la forma dell’occhio è importantissima. Le extension si applicano in modo da valorizzare proprio la nostra forma. A seconda che si voglia allungare lo sguardo o aprirlo maggiormente, piuttosto che l’allungamento o l’infoltimento: questa applicazione è estremamente versatile e asseconda i gusti di ciascuna.

Prenditi il tuo tempo: siamo sempre di fretta, ma almeno una volta ogni tanto evitiamo di tenere sotto controllo telefono e orologio. Il trattamento va eseguito con calma, stese sul lettino e con gli occhi chiusi. L’applicazione di maschere antiage a forma di patch adesivi sarà un ottimo rimedio per creare un’atmosfera rilassante che ci faccia distendere le palpebre (e le rughe!)

Precisione alle stelle: l’applicazione delle extension va fatta con precisione millimetrica, perché vengono applicate una ad una e incollate sopra le proprie ciglia. Pensare che per ogni occhio possono rendersi necessarie fino a 80-100 estensioni. Bisogna stare molto attente a che la colla non venga a contatto né della pelle della palpebra né della mucosa dell’occhio.

Problemi? Nessuno! contrariamente a quanto accade nell’applicazione delle ciglia a ciuffetti con colla semipermanente, la fibra delle extension viene applicata sulla parte cheratinizzata del pelo e non ne interrompe il ciclo vitale; inoltre vengono fissate con una colla speciale semipermanente che non irrita gli occhi e non danneggia le ciglia naturali. Perfetto, no?

Istruzioni per l’uso: un po’ di attenzione va dedicata alle nostre favolose ciglia dopo l’applicazione. Innanzitutto per le prime 24 ore dal trattamento è meglio che le ciglia non entrino in contatto con l’acqua per dare alla colla il tempo di stabilizzarsi e aderire completamente. Anche per quanto attiene il make up, val la pena di aspettare un giorno prima di farci belle (ma tanto adesso lo saremo a prescindere!), evitiamo di stropicciare gli occhi e, quando ricominceremo a truccarci, se proprio non volgiamo rinunciare al mascara, rimuoviamo il make up utilizzando un detergente non oleoso, possibilmente l’ acqua micellare.

Per molto, ma non per sempre: quanto durano le extension? Circa quattro settimane, ovvero tanto quanto la vita delle ciglia naturali sulle quali sono applicate, dopodiché un ritocco si renderà necessario per mantenere uno sguardo magnetico e ammaliante. Quindi, mettiamo subito da parte il budget prima di accorgerci che il portafoglio sia vuoto: piangere sul latte versato sarà inutile e … dannoso per le nostre extension!

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/ciglia-quante-ne-sai-sulle-extension/

Il trucco giusto per questo autunno-inverno

Le grandi maison della moda, come Dior, Valentino, Armani hanno suggerito i trend della moda e del trucco di questo autunno-inverno. Il decennio più rivisitato dagli stilisti è quello degli anni Quaranta, con i cappotti ampi, lunghi fino alla caviglia, i pantaloni larghi e le gonne longuette. Questo look, secondo il visagista delle dive Stefano Bongarzone, richiede un trucco vintage, con eyeliner sottile e un semplice velo di rossetto. Per i tessuti, tengono la scena i denim, il vinile trasparente, i materiali metallici. E anche il make-up si adegua sfumando nel metallico…

Risultati immagini per Il trucco

 

Questione di personalità!
Peter Philips, Direttore creativo di Dior, punta su fard, rossetti, ombretti luminosi e naturali, che devono sottolineare la personalità della donna e non provocare distrazioni. Lo stilista propone make-up con labbra e guance leggermente colorate, ciglia in primo piano modellate da mascara che regalano volume e una consistenza naturale. Sull’onda della semplicità si muove anche la collezione siglata Chanel, che suggerisce un trucco curato ed essenziale. Elemento chiave della collezione di questo autunno-inverno è la palette che contiene il correttore, l’illuminante e il fard. Obiettivo: consente di mostrare un viso fresco e radioso in ogni momento della giornata. Anche per Chanel lo sguardo è protagonista: il trucco mira a sottolineare l’occhio, allungandolo verso l’esterno e un leggero ombretto metallico ne enfatizza il fascino e l’intensità. In generale, in questa stagione è ancora colore di tendenza l’ombretto giallo abbinato all’eyeliner scuro. Questo make-up per gli occhi è particolarmente indicato per le donne stravaganti e un po’ eccentriche. Oltre al giallo mantengono posizione di primo piano il metallico bronzo e l’oro, che sono da preferire se ci si sente a proprio agio con la palpebra illuminata da colori freddi, come il grigio e l’argento. Anche in questi casi bisogna sempre usare il mascara.

Lo sguardo è protagonista
Il make-up in questa stagione passa dallo sguardo, che deve essere sicuro, ma anche dolce, ammorbidito da effetti luce e ombre un po’ disordinati. Chi ama gli ombretti metallici deve applicarli sulla palpebra superiore e nell’angolo interno dell’occhio. Questo effetto tende ad amplificare lo sguardo, a riflettere la luce e regalare fascino e bellezza. Non dimenticare mai che in abbinamento ai colori argento, bronzo e oro si possono applicare quelli opachi, per creare l’effetto banana. Una regola semplice da realizzare: ombreggiare l’occhio per ottenere un effetto scolpito e di apertura dello sguardo. Le romantiche possono miscelare sulle palpebre tonalità beige e creare effetti chiaro-scuro che andranno enfatizzati con il mascara. Le sopracciglia sono sempre ben pettinate, curate e armonizzate con tocchi di matita extrafine che ne riproducono con naturalezza la peluria.

E per le labbra?
Lucia Pica, stilista Chanel, propone colori vivaci e luminosi per equilibrare l’intensità dello sguardo: la gamma di nuance si estende dal beige naturale al rosso-marrone, passando per le tonalità effervescenti del corallo. Suggerimenti: su un viso dal make-up nude, applicare sulle labbra un rossetto liquido opaco rosso. Chi ama il trucco effetto-caldo, che riflette le tonalità del tramonto deve utilizzare rossetti dalle tonalità aranciate. Dior insiste sull’effetto naturale anche per quel che riguarda le labbra. I rossetti, infatti, riprendono con discrezione le nuance del rosa e del rosso, senza enfatizzazioni. La tendenza, in linea di massima, è quella di puntare su gloss-lucidi. Le maison cosmetiche e gli stilisti emergenti come Smith and Cult consigliano lip colorati a lunga tenuta: se nel corso della giornata si perde l’effetto lucido, rimane la parte pigmentata che dà colore alle labbra ravvivandole. Infine, una novità della stagione è quella di sfoggiare, per feste e occasioni importanti, labbra rosso-opaco dalle colorazioni sfaccettate. A questo proposito valgono i soliti classici consigli: chi ha labbra sottili, può puntare su rossetti e lip molto chiari; al contrario chi ha labbra carnose, dovrebbe puntare su un rossetto nude opaco. È sempre bene scegliere prodotti a lunga tenuta, resistenti all’acqua, che risultano freschi anche dopo otto ore, come se fossero stati appena applicati.

Sì al contouring
La tecnica inizia con l’attento studio del proprio viso allo specchio. Importante osservare come la luce naturale crea zone più chiare e più scure. Con una terra in polvere o in crema bisogna enfatizzare le zone d’ombra. Passo successivo: scegliere un illuminante per donare ulteriore radiosità ai punti luce. Dopo, sfumare al meglio i prodotti per dare senso di naturalezza a tutto il volto. Regole generali: se il viso è tondo, si consiglia di concentrare le zone d’ombre ai lati del viso e sotto il mento. In questo caso l’illuminante va applicato su fronte, naso, mento. Se il viso è ovale, la polvere luminosa va sfumata lungo le mascelle e ai lati del naso.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/il-trucco-giusto-per-questo-autunno-inverno/

Bella e profumata per tutto il giorno si può: ecco come

Si sta avvicinando la bella stagione e può capitare che, passando da un ambiente molto freddo a uno caldo, si possa sudare. Tuttavia a volte non avere un buon odore può dipendere da altri fattori, come l’alimentazione, oppure gli sbalzi ormonali e da molto altro. Quindi, prima di fasciarci la testa e mettere mano pesantentemente al nostro borsellino per svaligiare una profumeria, proviamo a capire cosa possiamo fare per eliminare o correggere il tiro e avere una pelle profumata naturalmente.

Bella e profumata per tutto il giorno si può: ecco come

Diciamocelo : la nostra pelle ha un suo odore naturale, che non è detto sia proprio bello talvolta.
Essere e sentirsi belle profumate però non è un miraggio per nessuno, quindi prima di alzare bandiera bianca o farsi prendere dal panico per la riunione imminente col capo o un incontro galante, proviamo a capire cosa possiamo fare per garantirci freschezza e buon odore più a lungo possibile.

Chi ben comincia: il mattino ha l’oro in bocca, dicevano le nostre nonne. Anche la doccia, aggiungerei. Sì perché di notte comunque si suda, perfino durante la stagione fredda, quindi chi di noi ha un odore particolarmente forte può far scivolare via il sudore e darsi una ventata di energia sotto una bella e rapida doccia mattutina. Naturalmente, la scelta del bagno schiuma o del detergente ha la sua importanza: meglio ricorrere a prodotti naturali e delicati che non stressino troppo la nostra epidermide. Non dimentichiamo inoltre di fare almeno due volte alla settimana uno scrub casalingo: eliminare le cellule morte favorendo il turn over cellulare permetterà alla pelle di respirare meglio e di detergersi accuratamente. Svegliamoci con brio!

Risultati immagini per Bellezza e profumeria

A voi la scelta: dopo la doccia, occorre completare la beauty routine con un deodorante. Quale scegliere? Tanto per cominciare, preferiamo quelli senza alcol, decisamente più delicati, e poi cerchiamo di capire quale profumazione ci starebbe meglio addosso. Non abbiamo tutti gli stessi gusti, ma non abbiamo nemmeno tutti le stesse reazioni alle fragranze: ecco perché bisogna avere la pazienza di provare su polsi o sul dorso delle mani il deodorante e decidere se ci sta bene o no. Il consiglio furbo? Se sudiamo molto durante il giorno, portiamoci in borsetta un piccolo deodorante roll-on da mettere circa ogni tre-quattro ore: risultato (e profumo) assicurato.

Risultati immagini per Bellezza donne

Mai senza: l’avvio di giornata è sempre piuttosto convulso: preparare i figli per la scuola, stendere il bucato avviato nella notte, prepararsi per correre a lavorare è una routine davvero complicata. Tuttavia per il nostro benessere e per essere certe di arrivare profumate fino a sera, completare la toilette del mattino con un po’ di crema corpo profumata e leggera sarà sicuramente una carta vincente che dovremmo giocarci con la sicurezza di aver fatto la cosa giusta. A prescindere dalle ascelle, tutta la nostra epidermide traspira durante il giorno e quindi stendere un velo di emulsione idratante e discretamente profumata, oltre che regalarci una sensazione di pelle setosa al tatto, sarà un valido aiuto per sentirci sicure di noi stesse. E se le estremità puzzano? Per evitare di aver un brutto odore dei piedi basta asciugarli molto bene prima di indossare i calzini e mettere nelle scarpe un po’ di talco profumato. Risultato garantito.

Partiamo dalla cima: anche i capelli possono avere un cattivo odore a causa del sebo in eccesso, dello smog, del fumo, del cibo. Se abbiamo capelli grassi che non hanno un buon odore, proviamo a lavarli più spesso, ma con shampoo non troppo aggressivi. Ogni quanto lavarli?

Risultati immagini per Bellezza e profumeria

Lavare i capelli troppo di frequente può stimolare la cute a produrre ancora più sebo e quindi ad avere un odore sgradevole. Il consiglio beauty? Possiamo provare a utilizzare uno shampoo a secco fatto in casa con l’amido di riso. Sarà sufficiente mettere in un barattolino un po’ di amido ed aggiungere tre gocce di un cantanteolio essenziale profumato e delicato come, ad esempio, quello alla lavanda. Massaggiare la polvere sulla cute e poi strofinare i capelli con un asciugamano sarà sufficiente per asciugare il sebo in eccesso e profumare anche la nostra chioma. Se poi vogliamo amplificare l’effetto, dopo la piega possiamo spruzzare in testa un po’ del nostro profumo preferito. Un vero must da non dimenticare mai.

Occhio alla dieta: siamo quello che mangiamo e nel caso dell’odore della nostra pelle questa affermazione non potrebbe essere più vera. I cibi estremamente grassi, così come i fritti, possono causare una sudorazione eccessiva e, di conseguenza, cattivo odore. Se vogliamo profumare tutto il giorno bisogna iniziare cambiando alimentazione, eliminando o diminuendo i cibi fritti, gli insaccati, i superalcolici e via discorrendo. Forme, e soprattutto profumo, salvati!

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/bella-e-profumata-per-tutto-il-giorno-si-puo-ecco-come/

Sopracciglia: come farle ricrescere più folte e più in fretta

Sopracciglia: quante volte ci è capitato di andare giù pesante con la pinzetta nel tentativo di disegnarle come solo l’estetista sa fare? E poi, cercando di recuperare, abbiamo combinato un guaio anche peggiore? Lasciamo stare il panico da ultimo minuto prima di andare a una festa e mettiamo mano ai cosmetici per mascherare il buco come matite, cere o prodotti in crema da applicare precisione. Con un po’ di pazienza poi cerchiamo di far ricrescere le sopracciglia più folte di prima e più velocemente possibile. Ecco come fare.

Sopracciglia: come farle ricrescere più folte e più in fretta

Vai col verde: per stimolarei follicoli piliferi un ottimo rimedio è costituito dall’aloe vera, grazie agli enzimi che contiene. Se vogliamo un risultato stimolante, possiamo miscelare l’aloe con gli oli essenziali. Dolce ed efficace.

Olio, olio, olio: tra i rimedi naturali, gli oli occupano un posto d’onore. La ricetta perfetta è con olio di ricino, olio d’oliva e olio di mandorle da applicare quotidianamente sulle sopracciglia prima di coricarsi: la vitamina E, di cui questi oli sono particolarmente ricchi, le infoltisce e rinforza, oltre che stimolarne la nuova crescita. Anche l’olio di cocco si può utilmente utilizzare per questo scopo, basta applicarlo tiepido e massaggiarlo bene.

Prima l’uovo: se non siamo prevenute, possiamo fare ricorso anche alle uova, il cui contenuto di proteine è molto alto, tanto da essere in grado di nutrire i capelli e a maggior ragione anche i peli delle sopracciglia. Per una maschera efficace si usa solo il tuorlo ben sbattuto e applicato come impacco da tenere in posa per almeno un quarto d’ora sulla parte da trattare.

Ricambio naturale: per aiutare la crescita di nuovi peli è molto importante fare uno scrub più di una volta a settimana per favorire il ricambio cellulare e attivare la circolazione sanguigna, che aiutano la ricrescita di nuovi peli. Facciamo delicatamente dei movimenti circolari con un esfoliante per il viso, l’importante è che sia delicato, vista la sensibilità della zona da trattare.

Last but not least: se proprio non riusciamo col fai-da-te possiamo rivolgerci ai prodotti farmaceutici, che stimolano la crescita della peluria localizzata, quali i sieri a base di flavonoidi e peptidi che coinvolgono direttamente i follicoli favorendo la ricrescita. Questione di chimica!

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/sopracciglia-come-farle-ricrescere-piu-folte-e-piu-in-fretta/

Chiara Ferragni alle neomamme: «Dopo il parto, datevi tregua». Ma qualcosa non torna

‘Datevi tregua dopo il parto’, questo è il consiglio di Chiara Ferragni a tutte le neo mamme. La fashion blogger tiene a precisare che è importante capire che per tornare in forma dopo il parto ci vuole tempo.

Chiara-Ferragni-Fashion-Interview

Parole rincuoranti per tante neo-mamme, ma qualcosa non torna: ecco come si mostrava Chiara Ferragni dopo 2 settimane dal parto, stupendo tutti per il suo fisico.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/chiara-ferragni-alle-neomamme-dopo-il-parto-datevi-tregua-ma-qualcosa-non-torna/

Britney Spears in forma smagliante, il fitness sui social diventa virale

Britney Spears si sta preparando per il “Piece of Me” tour, che partirà il 12 luglio da Washington e toccherà numerosi Paesi in tutto il mondo. Per farlo la cantante si sta sottoponendo a intense sedute di allenamento, che spesso ama condividere sui social. L’ultima, in un video su Instagram in cui appare particolarmente in forma, ha collezionato quasi 4 milioni di visualizzazioni e 22mila commenti.

cats

Un fisico tonico, ma con le forme al punto giusto. I fan della Spears non si sono lasciati sfuggire il suo ultimo intenso allenamento, prima di un tour de force che la porterà in giro per il globo. Sulle note di “Machika” di J.Balvin e Anitta, l’ex “lolita del pop” si è esibita in una serie di squat, flessioni e sollevamenti, ammaliando i follower.

 

La preparazione fisica le servirà per uno spettacolo in cui promette di scatenarsi al ritmo delle sue celebri coreografie, il “Piece of Me” tour che partirà in estate. Nell’annunciare il suo prossimo impegno live, la cantante aveva detto: “Sono così eccitata di annunciare che porteremo il Piece Of Me nelle principali città del Nord-America, Europa e Regno Unito! Ragazzi, ci si vede quest’estate!”.

Permalink link a questo articolo: https://dietabenessereebellezza.myblog.it/britney-spears-in-forma-smagliante-il-fitness-sui-social-diventa-virale/

Post precedenti «

Carica ulteriori elementi