Senza Categoria | Dieta , Benessere e Bellezza

Archivio Categoria: Senza categoria

Make up: come truccarsi sotto il sole e per la spiaggia

Valorizzare il proprio viso e nascondere con il giusto make up i piccoli difetti della pelle anche sulla spiaggia o nelle giornate più afose: fino a qualche tempo fa era un vezzo che si pagava con il rischio di trovarsi sbavature di mascara e colorito a macchie per colpa del sudore e dei tuffi in mare. Ora i nuovi cosmetici rendono l’operazione trucco molto più precisa anche sotto il solleone e, anzi, permettono di prendersi cura della pelle anche mentre prendiamo la prima tintarella, regalandoci nello stesso tempo un volto impeccabile.

Anche se, nelle giornate di grande caldo e sotto l’azione dei raggi solari l’ideale è sempre presentare una pelle il più possibile pulita e al naturale, le case cosmetiche nelle ultime stagioni hanno messo a punto linee di prodotti ad hoc per la spiaggia, con cosmetici a prova di sudore e di tuffi tra le onde, che contengono anche filtri solari in grado di proteggere dai raggi ultravioletti. Si può scegliere la linea e la palette di colore che preferiamo, ma è una buona idea privilegiare le nuances più in linea con il nostro incarnato, per un effetto naturale e semplice. Da un lato è giusto cercare di correggere le piccole imperfezioni dell’epidermide nell’attesa che il sole faccia la sua parte nel regalarci un aspetto riposato e luminoso, ma dall’altro è bene ricordare che l’informalità della spiaggia stride con un trucco troppo elaborato. Meglio quindi limitarsi a un make up curato, ma veloce ed essenziale, riservando i look più sofisticati per le occasioni serali.

La prima accortezza è preparare la pelle al trucco con una pulizia perfetta, seguita da una adeguata idratazione a base di prodotti con una texture leggera. Il fondotinta deve essere un prodotto appositamente studiato per la spiaggia, a massima tenuta e in grado di resistere al calore e a prova di solleone. Sceglietene uno che contenga un buon filtro solare, adatto al vostro fototipo, e di colore adatto al vostro incarnato e stendiamolo in modo che risulti perfettamente uniforme. Meglio evitare i prodotti troppo grassi: i migliori sono quelli fluidi che si applicano facilmente. No alla cipria, da sostituire con un velo di blush sulle guance o con una spolverata di terra abbronzante.

Per truccare gli occhi è imperativo usare cosmetici waterproof, per evitare l’”effetto panda” dopo il primo tuffo. Ancora una volta, meglio puntare su un effetto naturale, con un ombretto cremoso in una nuance non troppo elaborata: meglio il rosa, il cipria, il beige o il dorato, per dare luce allo sguardo senza appesantirlo. Meglio evitare la matita, che non ha una buona tenuta all’acqua e al caldo, e limitarsi a un buon mascara antiacqua, per dare volume alle ciglia senza appesantire lo sguardo. Sì eventualmente anche a un tocco di eyeliner.

Per le labbra, scegliamo un rossetto o un gloss idratante con un buon fattore protettivo, perché le labbra sono un punto molto delicato che si scotta facilmente. Ricordiamoci questa regola di massima: se abbiamo mantenuto un make up leggero per il resto del viso, possiamo scegliere una nuance un po’ più brillante per le bocca, per farne il punto di attrazione del volto. Se al contrario abbiamo optato per un ombretto più squillante, saranno gli occhi il nostro punto di attrazione mentre ci limiteremo a tonalità più neutre per le labbra.

Da non dimenticare, invece, manicure e pedicure: qui l’estate invita a osare con toni accessi, nail art fantasiose e anche un pizzico di stravaganza.

Permalink link a questo articolo: http://dietabenessereebellezza.myblog.it/make-up-come-truccarsi-sotto-il-sole-e-per-la-spiaggia/

Rughe dopo sole: il make up per combatterle

A settembre, finita l’estate, l’abbronzatura tanto desiderata resta ancora, regalando l’effetto sano di una pelle dorata, ma rendendo anche più evidenti le piccole rughe del volto. In parte per la disidratazione subita dall’epidermide esposta ai raggi solari e in parte perché nei solchi la superficie resta bianca. Le formule anti età di nuova generazione agiscono rapidamente per riempire le rughe dall’interno come i filler, aiutando la pelle a ritrovare la giusta idratazione.

20130913_rughe

Oltre ai classici anti rughe, sul mercato si trovano formule ad attivazione rapida plumping e polveri che creano un effetto soft-focus, riflettendo la luce e ingannando otticamente sulla presenza dei solchi. I principi attivi che devono essere presenti in un siero o una crema di pronto intervento anti-age sono l’acido ialuronico, che penetrando sotto la cute e gonfiandosi come una spugna la rimpolpa, le vitamine A ed E, gli oli e gli estratti vegetali con azione protettiva ed emolliente.

Per un trattamento efficace è necessaria un’applicazione quotidiana, costante, con un massaggio delicato, picchiettato, con poca quantità di prodotto, da tenere sempre ben lontana dagli occhi. Un aiuto, in attesa dell’effetto della crema, arriva anche dal make up, che va però usato correttamente.

Per gli occhi con un po’ di zampe di gallina sono da preferire gli ombretti satinati rispetto ai madreperlati, per un risultato più naturale e semi-trasparente; tutti colori caldi e alcuni dei freddi come il grigio, il viole e il blu, purché mai squillanti; il mascara nero che allarga lo sguardo e sopracciglia folte e ben definite che sottolineano l’arcata e danno effetto lifting allo sguardo. Da evitare, invece, il trucco sulla palpebra inferiore, per non attirare lo sguardo su borse e occhiaie.

Permalink link a questo articolo: http://dietabenessereebellezza.myblog.it/rughe-dopo-sole-il-make-up-per-combatterle/

Dormire bene anche con lui accanto: ecco come fare

C_2_articolo_3061496_upiImageppLa convivenza non è mai facile e le abitudini notturne possono rappresentare una vera e propria sfida da vincere. Una ricerca, infatti, dimostra che almeno un quarto delle coppie soffre di mancanza di sonno: c’è chi decide come misura estrema di separare i letti, a scapito dell’intimità, mentre altri decidono di soffrire in silenzio. Ma qualche piccolo trucco per imparare a condividere il letto c’è!

1 – Nottambulo vs Cenerentola: avete orari differenti. A lui piace fare tardi e ogni volta che viene a letto ti sveglia, mentre tu al contrario vai a dormire presto perché ti attende una sveglia all’alba. Litigio in agguato? Anche no. Invitalo a spogliarsi in un’altra stanza per limitare il rumore e tu assicurati di chiudere ben bene le porte oltre ad anticipare alla sera la scelta dell’outfit o l’asciugatura dei capelli. Una soluzione c’è sempre e la si può trovare.

2 – Il tuo lui è un trombone: se lui russa purtroppo devi prepararti al peggio perchè è un disturbo che si accentua con l’età, ma qualcosa si può fare. Ecco qualche accogimento: ridurre la quantità di alcol nella fascia serale, così anche di fumo, può diminuire la congestione che causa il disturbo. Per i casi disperati esistono anche cliniche del sonno specializzate: più efficaci di uno psicologo di coppia, possono cambiarti la vita. Non basta ancora? Prova a coprire il rumore con i suoni della natura direttamente in cuffia: dal ticchettare della pioggia ai suoni della foresta, c’è solo solo l’imbarazzo della scelta.

3 – Un ladro tra le lenzuola: anche se cerchi di sedurlo con una mise sexy ti lascia al freddo perché ti ruba inevitabilmente le coperte e ogni tentativo di riappropriartene risulta vano. Prova ad aumentare la temperatura della stanza per dissuaderlo dall’avvolgersi nel piumone come fosse una mummia egizia. Se non funziona, puoi sempre ispirarti alle abitudini teutoniche: due piumini separati. A ciascuno il suo calore.

4 – Luce sì, luce no: temi uno scorcio di luce come se fosse una lama affondata in pieno viso? O viceversa ti attardi nella lettura di un libro super coinvolgente o chatti sui social fino a tardi? Per non impedire un po’ di svago prima del riposo ristoratore, l’unica soluzione per l’altro è la mascherina da sonno. Questo piccolo oggetto può cambiarti la vita: ti regala l’oscurità necessaria a mantenere illuminato il vostro rapporto. Mai più senza!

5 – Mi scappa la pipì: si alza di notte sistematicamente perchè deve controllare che “tutto sia a posto”? Alza bandiera bianca e fattene una ragione: prima o poi magari capiterà anche a te e gli renderai pariglia.

Permalink link a questo articolo: http://dietabenessereebellezza.myblog.it/dormire-bene-anche-con-lui-accanto-ecco-come-fare/